TunnelBear è sicuro?

Canada’s Tunnelbear afferma di avere circa 22 milioni di utenti, collocandolo tra il Nord America’le più grandi reti private virtuali (VPN). Ed esso’s facile capire perché. Crittografia solida, un generoso pacchetto di prova gratuito e un client semplice e davvero accessibile si sommano a un prodotto accattivante, in particolare per gli utenti VPN entry-level.

Tuttavia, quelle campane e questi fischi potrebbero nascondere alcune brutte sorprese legate alla sicurezza? Molte VPN sembrano fantastiche sulla carta. Il loro marketing potrebbe essere professionale, con design grafico flash, slogan accattivanti e interfacce di bell'aspetto. Ma quando scavi sotto la superficie, possono apparire alcuni fatti preoccupanti. Quindi TunnelBear è sicuro? Permettere’s vedere se ha quello che serve per servire come strumento affidabile per la privacy entry-level.

Presentazione di TunnelBear: funzionalità principali nel dipartimento di sicurezza

Una cosa che i lettori dovrebbero sapere subito: TunnelBear non è più un “indipendente” VPN. Nel 2018 McAfee, uno del mondo’le più grandi società di sicurezza online, hanno acquistato TunnelBear. Quello’non è necessariamente buono o cattivo, ma lo è’è essenziale saperlo.

Detto questo, le funzionalità principali disponibili con TunnelBear haven’sono cambiato molto. Qui’s cosa ha da offrire nel dipartimento di sicurezza:

  • Crittografia all'altezza dello standard

TunnelBear’s La crittografia AES a 256 bit è ciò che desideri’d spero per una VPN d'élite. Quindi puoi aspettarti che il tuo traffico sia molto difficile da decomprimere, anche se ci sono ficcanaso in giro.

  • “Sempre acceso” impostazioni

Questa è una buona idea che tutte le VPN dovrebbero pensare di aggiungere. È possibile impostare TunnelBear per il caricamento automatico come parte dell'avvio del sistema operativo. In questo modo, hai vinto’non devo fare affidamento sul fatto di aver ricordato di accendere il tuo client VPN prima di navigare sul web.

  • Modalità Vigilant

TunnelBear’Nella versione di Kill Switch, la modalità Vigilant interromperà momentaneamente la connessione se la copertura VPN non riesce per qualsiasi motivo.

  • Nessuna pubblicità

Anche la versione gratuita di TunnelBear no’non includere annunci, che possono’si può dire di molte VPN gratuite. Invece, la società attualmente guadagna tutti i suoi ricavi da abbonamenti a pagamento, quindi lì’s meno incentivi per il tracciamento dei cookie di tracciamento o per l'utilizzo dei servizi per tracciare l'attività degli utenti.

  • Pagamenti anonimi

Alcune VPN consentono ai clienti di pagare solo con metodi convenzionali come le carte di credito o, a colpo d'occhio, PayPal. Nessuno di questi mezzi è molto privato, motivo per cui TunnelBear consente agli utenti di pagare anche tramite Bitcoin.

  • Protezione da perdite DNS

TunnelBear utilizza i propri server DNS, il che dovrebbe garantire che il tuo ISP non abbia idea di quali siti visiti.

  • Il protocollo OpenVPN

I protocolli utilizzati dalle VPN per trasferire i dati hanno un impatto importante sulla tua sicurezza e OpenVPN è il più sicuro possibile.

  • Revisione indipendente

Un'altra caratteristica che distingue TunnelBear: il loro codice viene controllato in modo indipendente per garantire che soddisfi gli standard di sicurezza. E hanno pubblicato i risultati dell'audit per dimostrare che significano ciò che dicono.

Là’s molto da amare qui, e alcune idee estremamente innovative. Non molte VPN sono trasparenti sull'auditing, che è una boccata d'aria fresca. E i dadi e le viti sono tutti qui: buona crittografia, i propri server DNS e protocolli OpenVPN.

Tuttavia, potresti aver notato che noi’ho lasciato fuori una grossa fetta dell'immagine di sicurezza: registrazione. Per rispondere veramente alla domanda, TunnelBear è sicuro? Noi’Dovrò controllare la loro politica sulla privacy per scoprire se i loro reclami corrispondono alla realtà.

TunnelBear mantiene i registri? Indagare il loro “nessun registro” politica

tunnelbear nessuna politica dei registri

Le affermazioni fatte da TunnelBear ti suggeriscono sicuramente’Sarai in buone mani quando usi la loro VPN. Come spiegano sul loro sito Web, TunnelBear opera a severa politica di non accesso, affermando che “In nessun momento e in nessun caso TunnelBear registrerà o venderà i tuoi dati personali / di utilizzo.”

E la loro politica sulla privacy lo conferma, osservando che le seguenti informazioni non vengono mai raccolte e registrate:

  • L'indirizzo IP che usi per accedere ai server Tunnelbear
  • Qualsiasi indirizzo IP degli utenti che visitano il sito Web Tunnelbear
  • Query DNS effettuate durante l'utilizzo di TunnelBear (ovvero i siti visitati)
  • Dati relativi ai servizi o alle app utilizzati dagli utenti durante l'accesso

TunnelBear raccoglie un intervallo di “dati personali” relativi agli utenti, inclusi il loro indirizzo e-mail, i dettagli di pagamento, l'ID Twitter (se applicabile) e il pacchetto acquistato. E la VPN registra i dati totali consumati al mese da tutti gli utenti, non solo dagli utenti gratuiti (che sono limitati a 500 MB al giorno).

Inoltre, il sito Web TunnelBear utilizza un esercito di cookie, inclusi tracker di Google Analytics. Ma in realtà, questi sono abbastanza innocui. Ad esempio, potrebbero rilevare quale classe di pacchetto è’ho effettuato la registrazione per consentire a TunnelBear di personalizzare la grafica.

C'è qualcosa di più sinistro da sapere su TunnelBear?

Date queste informazioni, la risposta a “TunnelBear mantiene i registri?” sarebbe sì, ma non registri di attività all'interno della rete. I registri sono dati ottenuti sugli account. Tuttavia, questo potrebbe essere sufficiente per compromettere il servizio per alcune persone. Ci sono un paio di ragioni per questo.

In primo luogo, la VPN afferma che i dati personali saranno forniti alle autorità “Nel caso in cui TunnelBear riceva una citazione, un mandato o un altro documento legale validi.”

In secondo luogo, la VPN dice che loro “può inviare dati a fornitori di servizi di terze parti” per “comprensione dell'analisi dei siti Web” - che potrebbe significare quasi tutto.

Ci sono anche altre preoccupazioni. Ad esempio, TunnelBear è situato in Canada, un' “5 occhi” nazione. Quindi condividere dati con agenzie governative americane potrebbe essere una preoccupazione.

Inoltre, McAfee è diventata VPN’società madre. John McAfee, il fondatore dell'azienda una volta chiamava i suoi strumenti antivirus “i peggiori prodotti sul fottuto pianeta”. Ma il lato positivo, lui’s militante contro lo spionaggio della NSA.

Il verdetto: Is TunnelBear Safe?

Fondamentalmente, gli acquirenti hanno ragione a essere preoccupati per domande come “TunnelBear mantiene i registri?”, ma don’lasciare che le ansie sfuggano di mano. Non l'abbiamo fatto’trovare troppi buchi importanti nelle loro politiche sulla privacy e sulla sicurezza. E la configurazione di base ha molte funzioni utili per mantenere gli utenti sani e salvi.

Nel complesso, TunnelBear si confronta favorevolmente con altre VPN della sua classe e puoi capire perché ha così tanti ammiratori. Ma con il recente buyout, la posizione canadese e un po 'di confusione nelle loro politiche di disboscamento, consigliamo una buona dose di scetticismo.

Letture consigliate:

Recensione di TunnelBear VPN

TunnelBear per Torrenting

Brayan Jackson
Brayan Jackson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me